Successo per il Morellino di Scansano in tour tra Svezia e Danimarca

morellino-scansano-marcopolonewsIl Consorzio del Morellino di Scansano, storica DOCG toscana, sta puntando sempre di più alla notorietà internazionale.
Nell’ambito delle attività promozionali estere svolte dal Consorzio un rilievo decisivo lo ha svolto il recente tour nel Nord Europa, dove la denominazione ha riscosso un successo, oltre le previsioni, da parte di operatori del settore, stampa e wine lovers.
Stoccolma e Copenhagen sono state le mete della delegazione del Consorzio toscano, che ha partecipato alle due tappe del tour del Gambero Rosso con cui si è consolidata una relazione proficua e di reciproca stima.

“Svezia e Danimarca sono due Paesi del Nord Europa che stanno dimostrando un grande interesse per i vini della denominazione sia per le peculiarità comuni dei vini e del territorio, che per la varietà riscontrabile all’interno della stessa denominazione. Ci siamo resi conto che esiste una buona consapevolezza di cos’è il Morellino di Scansano, una tipologia di vino che ha caratteristiche affini al palato dei consumatori nordici: un vino elegante e al tempo stesso immediato, fresco e di straordinaria abbinabilità. Caratteristiche che ne fanno un vino dal grande appeal commerciale anche in mercato strategici come quelli del Nord Europa” ha dichiarato il direttore del Consorzio Alessio Durazzi al rientro dal tour.

Entrambe le occasioni, Stoccolma e Copenhagen, erano incentrate sulla presentazione ai due mercati, sia ad operatori professionali, che alla stampa e ad un gruppo selezionato di wine lovers esperti, di due versioni del medesimo vino, base e riserva, di un gruppo di aziende rappresentative della denominazione: Roccapesta, Col di Bacche, Terre dell’Etruria, Provveditore, Montecivoli, Fattoria Mantellassi, Cantina Cooperativa Vignaioli del Morellino di Scansano, Morisfarms, Bruni, Villa Patrizia, Podere Castellaccia, Poggio Trevvalle.

“Il riscontro di operatori e giornalisti è stato molto positivo, il pubblico presente si è dimostrato molto interessato ed attento. È stata una preziosa occasione per poter fornire maggiori informazioni e spiegare le peculiarità della denominazione e del territorio, così come le differenze legate alle diverse zone di produzione, sottolineando che questo è un punto di forza della DOCG Morellino di Scansano. Interessanti risvolti futuri sono in cantiere sia nel complicato mercato del Monopolio svedese, dove è necessario entrare con tender periodici, e dove il Morellino è alla ricerca di un posto di rilievo, che nel più liberale mercato danese, dove sono già in corso trattative commerciali” ha concluso Durazzi.

Il Consorzio Tutela del Vino Morellino di Scansano nasce nel 1992 per volontà di un piccolo gruppo di produttori, decisi a supportare e valorizzare il proprio prodotto a Denominazione di Origine Controllata, attraverso azioni di promozione e tutela. Nel corso degli anni il Consorzio è andato man mano ampliando il comparto associativo, fino ad accogliere più di 200 soci, oltre 90 dei quali con almeno una propria etichetta di Morellino di Scansano sul mercato.

Redazione

4 Marzo 2017