Vino: Zenato a ProWein presenta nuove annate di Lugana

Zenato-calice-marcopolonewsZenato inaugura il 2017 con la partecipazione a ProWein, la fiera specializzata più importante, insieme a Vinitaly, dedicata al mondo del vino, che si terrà dal 19 al 21 marzo 2017 a Dusseldorf, con una presenza istituzionale (Pad. 16 stand b11).

“In un mondo in cui la tecnologia facilita lo scambio di informazioni da un capo all’altro del continente – racconta Nadia Zenato – al contempo acquista sempre più valore il contatto diretto e personale con clienti, importatori e collaboratori. E’ per questo che quest’anno abbiamo deciso di partecipare a ProWein con uno stand istituzionale, dove poter raccontare la nostra storia, i nostri progetti futuri e far degustare le nostre nuove etichette, puntando soprattutto a quel pubblico proveniente dal Nord Europa, un mercato per noi storico, e dall’Asia, un paese in cui siamo presenti da oltre 3 anni con un brand ambassador e che ci sta dando grandi soddisfazioni sia in termini di numeri sia di notorietà di brand”.
A ProWein saranno in degustazione in anteprima le nuove annate dei nostri Lugana, il Lugana San Benedetto 2016, il Lugana S. Cristina 2016 e l’annata 2015 della nuovissima etichetta del Sansonina Lugana a fermentazione spontanea, presentata per la prima volta l’anno scorso a Vinitaly, accanto al Lugana Metodo Classico Brut e ad una delle produzioni più alte della Cantina, il Lugana Riserva Sergio Zenato.

A completare l’offerta, i grandi rossi della Valpolicella, nati nella Tenuta Costalunga nella zona classica di Sant’Ambrogio: il Valpolicella Superiore, il Ripassa Valpolicella Superiore Ripasso, il Cresasso, un Corvina in purezza, l’Amarone Classico e l’Amarone Riserva Sergio Zenato.

L’azienda vitivinicola Zenato, nata nel 1960 per opera di Sergio Zenato, si estende sulla sponda veneta del Lago di Garda con 60ì ettari di vigneti della tenuta S.Cristina a Peschiera, vocati al Trebbiano di Lugana, e in Valpolicella, con i 50 ettari della tenuta Costalunga, di cui 35 dei rinomati vitigni Corvina, Rondinella e Oseleta. Oggi la moglie Carla e i figli Alberto e Nadia continuano a diffondere l’eccellenza dei vini Zenato in oltre 65 paesi del mondo. www.zenato.it

Redazione

19 Marzo 2017